Impianti rilevatori monossido di carbonio

 una sicurezza importante contro un nemico invisibile

Il monossido di carbonio (o ossido di carbonio o ossido carbonico) ha formula CO, ed è un gas velenoso particolarmente insidioso in quanto inodore, incolore e insapore. La sua molecola è costituita da un atomo di ossigeno e un atomo di carboniolegati con un triplo legame (costituito da due legami covalenti e un legame dativo).

Il monossido di carbonio viene prodotto da reazioni di combustione in difetto di aria, per esempio negli incendi di foreste e boschi dove il prodotto principale di combustione rimane comunque l’anidride carbonica. Altre fonti naturali sono i vulcani mentre la maggior parte si genera da reazioni fotochimiche che avvengono nella troposfera.

Il monossido di carbonio è tossico perché legandosi saldamente allo ione del ferro nell’emoglobina del sangue forma un complesso molto più stabile di quello formato dall’ossigeno. La formazione di questo complesso fa sì che l’emoglobina sia stabilizzata nella forma di carbossiemoglobina (COHb) che, per le sue proprietà allosteriche, rilascia più difficilmente ossigeno ai tessuti. L’intossicazione da monossido di carbonio conduce ad uno stato di incoscienza (il cervello riceve via via meno ossigeno) e quindi alla morte per anossia.

E’ quindi importante, in caso di locali in cui avviene una combustione, vigilare sulla corretta disponibilità di aria ossigenata e dotarsi di rilevatori monossido carbonio collegati al sistema antincendio.

Sicurpiù progetta l’esatta collocazione e l’installazione di rilevatori monossido di carbonio in base alle specifiche caratteristiche dei locali e del loro utilizzo, proponendo al cliente la soluzione più idonea alla situazione specifica.

Oltre a impianti di rilevazione di monossido di carbonio, da Sicurpiù è possibile trovare:

CONTATTACI ADESSO!